Evidenze scientifiche dei benefici dello yoga

Attuali evidenze scientifiche sullo Yoga e sulle tecniche di meditazione come coadiuvanti alla crescita e al potenziamento delle funzioni psico-fisiche

Dr. D. Durante Psicologia sperimentale, Counselling e ricerca – Parma

L’idea che lo Yoga sia un insieme di tecniche dagli effetti imponderabili viene attualmente superata dall’interesse che sempre più suscita da anni nel mondo scientifico. Le conferme, corroborate da studi metodologicamente ben impostati, parlano di efficacia dello Yoga abbinato alla meditazione nel migliorare funzioni psico-corporee ed effetti di stabilizzazione di numerosi parametri psicofisiologici.

Lo Yoga, in generale:

  • migliora la forma fisica (Collins, 1998)
  • aumenta la resistenza allo sforzo (Armstrong & Smedley, 2003)
  • determina un aumento della forza muscolare (Raub, 2002)
  • aumenta la flessibilità delle articolazioni (Ray et al., 2001)
  • migliora la stabilità posturale (Telles, Hanumanthaiah, Nagarathna, & Nagendra, 1993)
  • aumenta il livello di forza nella presa (Mandanmohan, Jatiya, Udupa & Bhavanani, 2003).

Tra gli effetti indiretti dello Yoga troviamo:

  • riduzione del dolore nelle disfunzioni croniche (Roth & Stanley, 2002)
  • riduzione nell’uso dei medicinali (Bonadies, 2004)
  • promozione della cura di sé (Herrick & Ainsworth, 2000)
  • miglioramento della funzionalità dell’apparato cardiocircolatorio (Jayasinghe, 2004; Shannahoff-Khalsa et al., 2004; Damodaran et al., 2002)

Attraverso la revisione sistematica di numerosi studi sull’età pediatrica emergono conferme di benefici psicofisiologici in bambini normodotati e con varie tipologie di disturbi. (Galantino M L; Galbavy R; Quinn L Therapeutic effects of yoga for children: a systematic review of the literature. Pediatric physical therapy: the official publication of the Section on Pediatrics of the American Physical Therapy Association 2008;20(1):66-80).

Il Prof. Prafuula Ronghe elenca una serie di effetti dello Yoga sui bambini e ne consiglia la pratica per:

• il mantenimento del senso di equilibrio e la flessibilità naturale;

• una maggiore predisposizione nell’assumere le posture;

• i progressi nell’apprendimento che nei bambini sono molto più rapidi;

• i pochi incoraggiamenti richiesti, soprattutto se le tecniche richiamano posizioni di animali;

• la facilità con cui i bambini imitano tutto ciò che vedono.

Lo Yoga crea, inoltre, condizioni di maggior concentrazione a scuola e gli insegnanti notano importanti miglioramenti nel lavoro in classe e nel funzionamento dei gruppi. (P. Ronghe Mahapedicon 2005 – Conference Abstracts.Pediatric Oncall 2006 [cited 15 July 2006(Supplement 7)];3)

preso da http://bimbinyoga.blogspot.com

Leave a Reply

Your email address will not be published.